FANDOM


  Teorie  | deutschenglishespañolfrançais日本語nederlandspolskiportuguêsРусский中文 

"Tramonto" è il sesto episodio della sesta stagione di Lost, e il 109esimo dell'intera serie. Sayid si trova a dover prendere una decisione difficile. Claire deve mandare un avvertimento alle persone che abitano il tempio.

TramaModifica

Timeline parallela (2004)Modifica

6x06 UsedToBeACouple

Sayid viene aggiornato da Nadia sulla sua famiglia.

Sayid è seduto su un taxi a Los Angeles. Paga il tassista ed esce portando con sé un mazzo di fiori gialli. Suona il campanello della porta di una casa. Nadia lo saluta calorosamente così come i due bambini di Nadia. Emerge che Nadia è sposata con il fratello di Sayid Omer che chiede scherzosamente a Sayid come mai abbia portato i fiori a sua moglie. Sayid manda i nipoti a prendere i regali dall'Australia dalla sua valigia. Durante la cena, il fratello di Sayid riceve una chiamata e dice che la cena è conclusa dato che si tratta di una chiamata di affari. Nadia chiede a Sayid se abbia ricevuto sue lettere e come mai non abbia mai risposto. Prima che Jarrah possa rispondere, rientrano i bambini, che assieme ad i regali trovano nella borsa di Sayid anche una foto di Nadia. Quando i piccoli mostrano alla madre la foto, vediamo che anche Omer sta osservando la scena, e sembra esserci molta tensione.

6x06 MidnightProblem

Sayid dice ad Omer di non essere più un uomo violento.

Sayid sta dormendo quando il fratello lo sveglia e gli dice che ha chiesto in prestito denaro a persone pericolose che chiedono interessi ogni giorno, e chiede a Sayid di intervenire. Sayid si offre di aiutarlo a restituire il debito ma non a "convincere queste persone a lasciarlo in pace". Omer risponde che "sa che tipo di uomo" è Sayid e spera che lui possa intervenire dato che tiene così tanto a Nadia e ai nipoti. Sayid si rifiuta di intervenire dicendo che è dispiaciuto ma non è più l'uomo di una volta.

6x06 AtTheHospital

Sayid e Nadia ricevono gli aggiornamenti dal dottore.

Il giorno dopo Sayid porta i bambini all'autobus e subito dopo Nadia corre verso di lui dicendogli che Omer è in ospedale seriamente ferito. I due arrivano in ospedale passando accanto a Jack. Un dottore dice che Omer è stato aggredito. Sayid dice a Nadia di aspettare in ospedale ma quando Nadia realizza che sta andando a vendicare Omer gli supplica di tornare a casa e prendersi cura dei figli. Sayid torna a casa ma il giorno seguente quando va a prendere i bambini dall'autobus Sayid è circondato da uomini che lo portano in una cucina dove Keamy sta cucinando delle uova. Keamy chiede a Sayid come sta suo fratello.

6x06 KeamyBegs

Martin Keamy implora per la sua vita, poco prima di venire colpito.

Martin spiega che Omer ha chiesto in prestito dei soldi e deve restituirli. Quando Sayid dice a Martin che suo fratello ha già pagato tutto quello che possiede Martin risponde che non è vero. Martin nega di aver aggredito il fratello. Sayid colpisce Omar e lo usa come scudo umano.
6x06 Jin

Sayid finds a Korean man in a freezer.

L'altro uomo spara verso Sayid ma colpisce Omar. Sayid spara verso l'uomo e punta l'arma verso Keamy che afferma che il debito è cancellato e di lasciarlo libero. Sayid dice che non può dimenticare e gli spara.

Prima di andar via sente rumore provenire da una cella frigorifera e trova Jin, legato e tenuto in ostaggio. Sayid toglie il nastro dalla bocca di Jin che gli parla in coreano: "Non uccidermi. Ti prego, lasciami andare". Non capendo cosa stia dicendo, Sayid chiede "chi sei?", e Jin risponde "Non parlo tua lingua".

Timeline originale (2007)Modifica

6x06 BaseballFalling

La palla da baseball di Dogen cade per terra.

Sayid entra nella camera di Dogen che sta leggendo un libro. Sayid chiede a Dogen cosa sia la macchina con cui è stato torturato. Dogen risponde che ogni persona ha una bilancia interna ed una parte buona ed una cattiva. Il macchinario dice da che lato pende la bilancia e la bilancia di Sayid pendeva dal lato sbagliato. Avevano provato ad avvelenare Sayid perché Dogen pensa che sarebbe stato meglio se Sayid fosse morto. Sayid risponde che in realtà Dogen non lo conosce davvero e che è in realtà una brava persona. Dogen attacca Sayid e i due cominciano una dura lotta. Dogen ha la meglio e ha l'opportunità di colpire Sayid alla gola quando vede la sua palla da baseball cadere dal tavolo Dogen si ferma e dice a Sayid di andarsene e non tornare mai più.

6x06 LookingAtTheTemple

L'Uomo in Nero manda Claire al Tempio.

L'Uomo in Nero, in piedi fuori dal cerchio di cenere, manda Claire al tempio con un messaggio per Dogen. Lei mostra riluttanza e gli chiede di mandare Sawyer o Jin o di andare lui stesso. Lui le ricorda semplicemente che se avesse potuto sarebbe andato lui stesso senza chiederlo a lei. Claire chiede la garanzia che lei avrà indietro suo figlio, così l'uomo dice "mantengo sempre le promesse". Mentre supera il cerchio di cenere, lei chiede se lui farà male alla gente del tempio. L'uomo in nero risponde, "Solo coloro che non vogliono ascoltare".

Sayid raccoglie la sua borsa ed è pronto ad andare via quando Miles chiede cosa sta facendo. Sayid spiega che è stato bandito. Sayid si chiede come mai le stesse persone che ora lo vogliono morto sono le stesse che gli hanno salvato la vita. Miles lo corregge, spiegando a Sayid che lui era morto per due ore e che chiunque l'abbia riportato in vita non era tra quelli del tempio.

6x06 Don'tShootTheGirl

Claire entra nel Tempio con un messaggio.

Claire entra nel tempio dal portone e appena Dogen si avvicina gli dice: "Lui vuole vederti"; Dogen parla con Lennon in giapponese e Claire gli chiede di "parlare in Inglese". Dogen si rifiuta di andare, dicendo che lui "non è uno stolto" e che se lui uscisse dal tempio l'Uomo in Nero lo ucciderebbe. Claire gli suggerisce di mandare qualcuno che l'uomo non ucciderebbe. Dogen dice a Lennon di far buttare Claire in un fosso e di portargli Shephard e Reyes. Lennon dice che non riescono a trovarli, Dogen dice a Lennon di "cercare meglio"; poi si gira verso Sayid e gli chiede di seguirlo. Sayid dice "Pensavo che tu volessi che me ne andassi via" e Dogen gli spiega che le cose sono cambiate.

6x06 TheKnife

Dogen da a Sayid il suo pugnale.

Di ritorno alle sue stanze, Dogen dissotterra da un vaso una scatola intagliata che pulisce e apre rivelando un pugnale cerimoniale. Dogen spiega a Sayid che Claire è una ragazza confusa sotto l'influenza di un uomo molto arrabbiato, che quest'uomo è stato in trappola per anni ma che è libero adesso che Jacob se ne è andato e che non smetterà finché non ha distrutto qualunque persona sull'Isola. Lui dice che l'uomo è "il male incarnato". Dogen da a Sayid il pugnale avvertendolo che questa persona si mostrerà a lui con le fattezze di qualcuno che Sayid conosce e che Sayid dovrebbe colpirlo al petto prima che questi abbia la possibilità di parlare. Mentre Sayid si chiede perché dovrebbe fare tutto ciò per Dogen, Dogen gli dice che questa è l'occasione di dimostrare che lui è una "brava persona."

Sayid lascia il tempio e incontra Kate, che gli chiede cos'è successo al Tempio. Sayid dice che dovrebbe chiedere a Miles. Kate presto arriva al Tempio ed è accolta all'interno, dove trova Miles che gioca a Solitario. Lui le chiede se Sawyer l'abbia mandata via e lei lo ammette con riluttanza. Miles dice che avrebbe voluto anche lui seguire Sawyer, ma che era sicuro che sarebbe stata la conseguenza anche per lui. Poi le dice che Claire è apparsa al Tempio e che è stata portata via dagli Altri.

6x06 StabbingAFriend

Sayid colpisce l'Uomo in Nero nel petto, usando il coltello di Dogen.

Nella jungla Sayid sente e percepisce uno strano fruscio del vento accompagnato dai suoni del mostro nel sottobosco, e subito dopo Locke appare dietro di lui. Non appena l'uomo in nero dice "Ciao, Sayid" questi corre e gli affonda il pugnale nel petto, poi fa un passo indietro sconcertato dal modo in cui l'uomo in nero guarda il pugnale nel suo petto e dice, "Perché mai hai fatto una cosa del genere?" L'uomo in nero non sembra affatto turbato e si estrae il pugnale, che non presenta tracce di sangue, restituendolo a Sayid. Sayid lo prende con cautela e gli chiede "Che cosa sei?," domanda che l'uomo in nero ignora, domandando a Sayid che cosa gli Altri gli avessero detto sulla sua identità da far sì che tentasse di ucciderlo. Sayid risponde che gli hanno detto che lui è "il Male incarnato" al che l'uomo in nero sorride e spiega a Sayid che Dogen sapeva che Sayid non aveva speranza di ucciderlo e che l'intento di Dogen era che l'Uomo in nero uccidesse Sayid dopo il tentativo fallito. L'uomo in nero poi sollecita Sayid ad ammettere che questa non era la prima volta che Dogen cercava di farlo uccidere da qualcun'altro. Sayid chiede a Locke che cosa invece lui stia cercando di chiedergli. L'uomo in nero risponde che vuole semplicemente che consegni un messaggio. Per incentivare Sayid gli dice che potrà avere qualunque cosa desideri, qualunque cosa al mondo. Sayid risponde che l'unica cosa al mondo abbia mai desiderato è morta tra le sue braccia e non la rivedrà mai più. L'uomo in nero suggella il patto chiedendo retoricamente: "E se potessi?"

6x06 DeliveringAMessage

Sayid comunica il messaggio dell'Uomo in Nero a Dogen e gli Altri.

Sayid ritorna al tempio e annuncia pubblicamente che l'Uomo in nero nella giungla l'ha mandato a riferire un messaggio: che Jacob è morto così nessuno degli abitanti del tempio deve rimanervi ancora e che sono tutti liberi. Aggiunge che l'uomo in nero lascerà l'Isola per sempre e che coloro che vorranno seguirlo dovranno unirsi a lui prima del tramonto e saranno salvi, o, se decideranno di rimanere, moriranno. Questo sembra preoccupare Cindy, Zach, ed Emma, e tutti quelli che hanno ascoltato con curiosità.

6x06 ClaireInAHole

Kate finalmente trova Claire e le rivela le sorti di Aaron.

Nel frattempo Lennon sorprende Kate che cerca Claire e le chiede notizie riguardo Sawyer e Jin, ma dopo che Kate spinge Lennon contro il muro e gli ingiunge di farle vedere Claire, lui le concede due minuti per parlare e la conduce ad una buca. Claire si trova in fondo alla buca e canticchia "Afferra una stella cadente" tra sé e sé. Kate saluta Claire, che impiega un po' di tempo prima di riconoscere Kate. Claire spiega che l'hanno messa nella buca perché hanno preso Aaron, ma Kate dice che è stata lei a prendere Aaron perché non riuscivano a trovarla e che lo ha cresciuto fuori dall'isola, con evidente mortificazione da parte di Claire. Quando Kate dice di essere tornata sull'isola per "salvare" Claire in modo che possa tornare da Aaron, Claire risponde sinistramente: "Non sono io quella che ha bisogno di essere salvata." Kate è portata via da Lennon e Claire le grida "Sta per arrivare Kate, sta per arrivare e loro non possono fermarlo."

Un nutrito gruppo di abitanti del tempio si sta preparando ad andarsene, seguendo l'ammonimento di Sayid, nonostante le obiezioni di Lennon, che grida che il Tempio è ancora sicuro. Cindy ricorda a Lennon che Jacob è morto e afferma che se lì non è più sicuro, non possono correre rischi. Poi se ne va con Zach ed Emma. Miles corre da Sayid e gli chiede se è il caso che scappino, ma Sayid dice che prima deve restituire il pugnale a Dogen.

6x06 Dogen'sStory

Dogen racconta a Sayid il suo passato fuori dall'Isola.

Nella stanza della piscina del Tempio, Dogen sta contemplando ed esaminando una palla da baseball. Sayid lo affronta chiedendogli perché abbia cercato di farlo uccidere da altri anziché farlo con le proprie mani. Dogen gli racconta la sua storia, dicendo che un tempo era un uomo d'affari di successo, che lavorava in una banca di Osaka e che aveva un figlio dodicenne che amava giocare a baseball. A seguito di una sua promozione in banca, i suoi colleghi lo portarono fuori a bere per festeggiare e Dogen bevve un po' troppo, tanto che, dopo essere andato a prendere il figlio alla partita, ebbero un terribile incidente d'auto, al quale lui sopravvisse. Dogen è vago sul fatto se il figlio fosse morto o gravemente ferito. All'ospedale Dogen venne avvicinato da un uomo che non aveva mai visto prima, Jacob, che gli propose un affare: la vita del ragazzo sarebbe stata salva, ma solo se Dogen fosse andato sull'isola a lavorare ed alla condizione che non avrebbe mai più rivisto suo figlio. Sayid ammette comprensivamente che Jacob gli ha proposto un patto molto difficile e Dogen chiede se l'uomo là fuori abbia fatto una proposta simile a Sayid. Poi, rendendosi conto che è il tramonto, chiede a Sayid se ha deciso di restare o andarsene. Sayid risponde che gli piacerebbe rimanere ma improvvisamente attacca Dogen e salta con lui nella piscina, tenendolo sott'acqua finché annega. Lennon accorre rimproverando Sayid, affermando che Dogen era l'unica cosa in grado di tenere "lui" fuori. Sayid risponde "Lo so" e velocemente gli recide la gola con il pugnale, gettando il suo corpo nella piscina. Il Mostro di Fumo invade il Tempio, annientando gli Altri rimasti, uccidendo chiunque incontrasse sul suo cammino e devastando tutto. Kate e Miles scappano di corsa, ma si separano quando Kate decide di andare a salvare Claire.

6x06 HoldOn

Kate è appesa nella buca di Claire mentre il mostro vola al di sopra.

Kate ritorna alla buca dove Claire è prigioniera, dicendole che la tirerà fuori, ma Claire rifiuta l'offerta di Kate sostenendo che saranno più sicure nella buca. Il mostro di fumo irrompe nella stanza costringendo Kate ad afferrare la corda rimanendo ciondoloni nella buca, mentre il Mostro di fumo passa veloce sopra di lei. Kate guarda il Mostro passare, terrorizzata e quasi in trance, mentre Claire guarda in alto, anche lei come in trance.

6x06 MeetingUpAgain

Miles incontra Ilana, Sun e Frank.

Intanto Miles cerca di barricarsi dentro un magazzino. Nonostante i suoi sforzi di bloccare la porta, questa viene aperta a forza da Ilana, (che Miles incontra per la prima volta) seguita da Frank Lapidus, Sun e Ben. Ilana gli chiede dove siano Shephard, Reyes e Ford, ma Miles constata di essere l'unico rimasto. Miles è sorpreso di vedere Frank, ma quest'ultimo gli fa presente che ci sarà tempo per le spiegazioni. Ilana chiede se Jarrah si trovi lì e Miles risponde che è alla piscina. Ben subito corre via dicendo che andrà a prenderlo, nonostante l'invito di Ilana a rimanere insieme.

Ben trova Sayid seduto vicino alla piscina, con sguardo assorto. Quando Ben gli chiede di andare con lui, dicendo che c'è ancora tempo per scappare, Sayid, calmo, risponde: "Non per me" e sorride sinistro a Ben. Ben vede i corpi di Dogen e Lennon e scappa via impaurito.
6x06 JoiningTheEnemy

Sayid, Claire e Kate attraversano in cortile per unirsi all'Uomo in Nero.

Nel corridoio di passaggio, Miles chiede a Sun dove sia Jin e Sun è stupita di sapere che Jin è vivo e vicino. Ilana cerca un simbolo sulla porta (lo stesso usato anche da Hurley) e, dopo averlo trovato, apre il passaggio consentendo al gruppo, tranne Ben, di scappare prima che il Mostro faccia irruzione nel passaggio.

Sayid e Claire escono nel cortile devastato del Tempio, che è ricoperto dei corpi trucidati degli Altri. Kate li segue, raccogliendo un fucile da uno dei morti. Cade la pioggia mentre Sayid e Claire si uniscono all'Uomo in Nero, che sta fuori dal Tempio, fiancheggiato da una quindicina di Altri che si sono uniti alla sua fazione. Seguendo per ultima, Kate è stupefatta quando per la prima volta vede l'Uomo in Nero nelle sembianze del defunto John Locke. L'Uomo in Nero accoglie Sayid e Claire con espressione soddisfatta. Volgendosi verso Kate, l'Uomo in Nero dapprima la guarda come se fosse sorpreso della sua presenza, poi si gira e guida il suo gruppo(che Kate fa per seguire) via.

Curiosità Modifica

Generale Modifica

  • Dopo l'aggressione ad Omer all'ospedale, Sayid e Nadia incrociano Jack nella corsia, con il camice da medico.
  • Con questo episodio, Sayid diventa il terzo personaggio ad avere un episodio di flashback, un episodio di flashforward ed un episodio di flashsideway incentrato esclusivamente su di lui. Gli altri sono Kate e Jack.
  • Omar è il primo personaggio ad essere ucciso nella linea temporale parallela ed ad essere morto anche nella linea temporale originale.
  • Keamy indossa l'orologio Rolex che Jin doveva consegnare a Los Angeles.
  • Miles è il primo personaggio regolare ad aver viaggiato nel tempo per rivedere altri personaggi regolari nel presente - Lapidus, Ben e Sun - che non erano sull'isola quando venne traspostato.
  • Miles e Sun si incontrano in questo episodio per la prima volta nella serie.

Note di produzione Modifica

Errori Modifica

  • Le comparse di guardia alla porta del Tempio all'inizio dell'attacco sono le stesse al fianco dell'Uomo in nero alla fine del massacro.
    • Inoltre alcune comparse che lasciano precedentemente il Tempio con Cindy ed i bambini appaiono nel Tempio durante il massacro venendo uccise.
  • La macchina su cui Sayid sta per salire, prima di venire avvicinato da Omar, ha la stessa targa di quella di Jack (2SAQ321).
  • Quando le porte del SUV nero vengono chiuse dopo l'ingresso di Sayid, è possibile vedere un cameraman ed un microfono.
  • Quando Sayid ripara il vaso, mentre raccoglie un pezzo rotto, la telecamera si sposta e poi mostra Jarrah mentre sta versando la colla.
  • Mentre Keamy frigge le uova, c'è chiaramente una fetta di toast nel piatto vicino a lui, con diverse strisce di pancetta. Poi, quando sposta il piatto sul tavolo, il toast è sparito.
    • Keamy rompe un solo uovo ma ne serve due nel piatto.
  • Quando Sayid e Nadia si incontrano abbracciandosi, lei mette il braccio sinistro sulla spalla di lui per mostrare agli spettatori l'anello nuziale, nell'inquadratura successiva il braccio non è più sulla spalla.
  • Quando Dogen e Sayid stanno combattendo, la palla da baseball è su un lato della scrivania; quando la palla inizia a rotolare dalla scrivania è dall'altra parte.
  • Quando Miles e Kate si separano durante il massacro del tempio, una persona sullo sfondo viene uccisa gettandosi nel muro. Questo viene presumibilmente fatto dal mostro di fumo che però non è presente.

Tematiche ricorrenti Modifica


Tematiche ricorrenti in Lost
AnimaliBianco e neroIncidenti stradaliConnessioni tra i personaggiBambiniOcchiFato contro libero arbitrioBuoni e cattiviPrigioniaIsolamentoVita e morteParti del corpo mancantiSoprannomiI NumeriProblemi familiariGravidanzeGiustapposizioniPioggiaRinascitaRedenzioneRelazioniSacrificioSegretiSogniTempoTruffe e inganni
  • Dogen allude ad un incidente in cui fu coinvolto, a causa della sua ubriachezza, dopo essere andato a prendere suo figlio alla partita di baseball. (Incidenti d'auto)
  • Nella linea temporale parallela, Nadia è sposata con il fratello di Sayid, Omer, mentre Sayid è ancora innamorato di lei, ma pensa di non meritarla. (Relazioni)
  • Piove leggermente quando Sayid torna al tempio per riferire il messaggio dell'Uomo in nero ed inizia a piovere quando tutti lasciano il Tempio. (Pioggia)
  • Sayid, per conto dell'Uomo in nero, dà agli abitanti del Tempio un ultimatum: o andarsene prima del tramonto od essere uccisi. (Vita e morte)
  • Claire viene imprigionata in una buca dopo essere entrata nel Tempio. (Prigionia)
  • Dogen afferma che la bilancia di Sayid pende dalla parte sbagliata, cosa che Sayid cerca di smentire. (Buoni e cattivi)
  • Dogen chiama l'Uomo in nero l'incarnazione del Male. (Buoni e cattivi)
  • Dogen, Lennon e molti degli Altri vengono uccisi nel massacro del Tempio. (Vita e morte)
  • Nella linea temporale parallela, Omer è portato all'ospedale St. Sebastian, dove Sayid incrocia Jack. (Connessioni tra i personaggi)
  • Nella linea temporale parallela, Sayid si trova faccia a faccia con Omar e Keamy. Nella linea temporale originale, Omar e Keamy erano membri del team dei mercenari della Kahana. (Connessioni tra i personaggi)
  • Uccidendoli Sayid si vendica di coloro che hanno aggredito suo fratello. (Vendetta)
  • Nella linea temporale parallela, dopo aver ucciso gli aggressori di suo fratello, Sayid trova Jin prigioniero. (Connessioni tra i personaggi) (Prigionia)
  • Sayid uccide Dogen dopo che questi aveva cercato di affogarlo nella piscina del Tempio, di avvelenarlo, e di ingannarlo in modo che l'Uomo in Nero lo uccidesse. (Vendetta)
  • Kate cerca Claire per salvarla dall'Uomo in nero finendo per essere salva lei stessa. (Ironia) (Sacrificio)
  • Dogen e Lennon finiscono sommersi nella piscina dopo che Sayid li ha uccisi, come loro avevano tentato di fare con Sayid. (Ironia)
  • Ben cerca Sayid mettendo in pericolo se stesso. (Redenzione) (Sacrificio)
  • Durante il suo incontro con Sayid, il viso di Keamy viene mostrato con il lato sinistro illuminato e quello destro in ombra. Inoltre, il suo occhio e sopracciglio destri sono diversi rispetto a quelli del latro sinistro, dando a questa parte del suo viso un aspetto demoniaco. (Bianco e nero)
  • Dogen dice a Sayid che il prezzo per salvare la vita di suo figlio era di non poterlo più rivedere. Similmente al patto che Juliet fece quando giunse sull'isola affinché il cancro di sua sorella venisse curato, ma in seguito non avrebbe potuto più andarsene dall'isola. Al contrario, l'Uomo in nero offre a Sayid l'opportunità non solo di restituirgli la donna che ha perso, ma di stare ancora insieme a lei. (Sacrificio)
  • Quando Sayid chiede a Dogen il motivo per cui dovrebbe aiutarlo ad uccidere l'Uomo in nero, Dogen risponde che è la sua opportunità di dimostrare come egli sia una brava persona come lui sostiene, anche se il suo vero scopo è quello di far uccidere Sayid dall'Uomo in nero. (Redenzione) (Truffe e inganni)
  • Omar e Keamy sono i primi personaggi ad essere uccisi sia nella linea temporale originale sia nella linea temporale parallela. (Vita e morte)
  • Quando Sayid chiede all'uomo in nero cosa fosse l'Uomo in Nero non risponde, ma rovescia i tavoli facendo domande e facendo osservazioni importanti, offrendo finalmente l'impossibile. (Truffe e inganni)
  • Quando Dogen attacca Sayid, viene visto con un occhio più scuro dell'altro. (Bianco e nero)
  • Dogen ha una mano guantata nera in contrasto con l'altra sua mano bianca non guantata. (Bianco e nero)

Riferimenti Culturali Modifica

  • Deep River: Dogen legge questo romanzo di Shusaku Endo del 1993 nel quale si racconta di quattro turisti giapponesi in viaggio in India, viaggio interrotto dall'assassinio del Primo Ministro Indira Gandhi. Ciascuno di essi andava in India per motivi differenti.
  • Pasqua Ebraica: quando Sayid avvisa gli abitanti del Tempio dell'arrivo dell'Uomo in nero, essi possono scegliere se rimanere od andarsene. Quelli che avrebbero scelto di andarsene sarebbero stati risparmiati,ma coloro che sarebbero rimasti avrebbero incontrato la morte. Nella bibbia l'ultima delle 10 piaghe parla di Dio che mandò l'Angelo della Morte in Egitto uccidendo i primogeniti e risparmiando coloro che gli fossero stati fedeli e obbedienti.
  • Libro dei Morti: scritto egizio delle origini che descrive le loro credenze sull'aldilà e le prove che aspettano il defunto. Una delle prove, condotta dal dio Anubi, prevede che il cuore del defunto venga pesato sulla bilancia di Maat, avendo come contro-peso la piuma della Verità. Solo se il cuore fosse più leggero della piuma (cioè non appesantito dal male) l'anima potrà viaggiare versi la ricompensa dell'aldilà. In questo episodio, Dogen spiega a Sayid che ciascun uomo ha una bilancia e che la sua (di Sayid) pende dalla parte sbagliata.
  • Baseball: Dogen racconta di come era solito andare a prendere suo figlio alla partita di baseball ogni venerdì sera.
  • Solitario: Miles sta giocando al Solitario nel cortile quando Kate ritorna al Tempio.
  • La tentazione di Cristo: Sayid viene avvicinato nella giungla dall'Uomo in nero che gli offre di farlo ricongiungere con Nadia se lo avesse seguito. Dopo essere stato battezzato, Gesù viene avvicinato da Satana che gli offre il dominio sul mondo se lo avesse seguito.
  • Shen ring: il mattone con il geroglifico sul muro del corridoio del Tempio che Ilana spinge per aprire il passaggio segreto è uno Shen ring. Lo Shen ring è un antico simbolo egizio di eternità e protezione. Nell'antico Egitto, lo Shen Ring rappresenta anche un concetto dualistico del tempo; la linea ciclica della periodicità e il tempo lineare (nell'infinito).
  • Catch a falling star: questa canzone, ricorrente nelle scene di Claire, del 1957 di Perry Como viene cantata da Claire nella buca ed in sottofondo dopo la distruzione del tempio.
  • Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith: Sayid viene reclutato dall'Uomo in nero quando quest'ultimo gli dice che avrebbe potuto rivedere Nadia se si fosse unito a lui. La prima azione di Sayid dopo essere stato reclutato è andare al Tempio ed uccidere Dogen, consentendo all'Uomo in nero di entrare ed uccidere gli altri. Si ha una situazione simile quando ad Anakin viene detto che avrebbe potuto salvare Padme se fosse passato al Lato Oscuro. La prima azione da Sith di Anakin è andare al tempio Jedi ed uccidere gli youngling.
  • Il Signore degli Anelli: il ritorno del Re: mentre tutti al Tempio vengono massacrati, risuona la canzone cantata da Claire. Claire è prigioniera della gente massacrata. In questo film del 2003 di Peter Jackson, Pipino canta The Edge Of Night a Denethor, mentre l'esercito di Faramir viene massacrato dagli Orchi ad Osgiliath. Pipino in quel momento è prigioniero di Denethor. La gente del Tempio e l'esercito di Faramir vengono massacrati, mentre il lieve e sinistro suono della canzone crea la sensazione che la bilancia penda dalla parte del Male a scapito del Bene. Si ha un riferimento alla trilogia del Signore degli Anelli anche nell'episodio "Ulteriori istruzioni", quando Charlie dice che ha sentito dire che gli alberi sono eccellenti conversatori, allusione all'interpretazione di Dominic Monaghan del personaggio di Merry, che trascorre, insieme a Pipino, un periodo con gli Ent. Un'ulteriore similitudine con il romanzo si ha quando Dogen dice a Sayid di andarsene e non tornare. Questa situazione è simile a quella in cui Smeagol cercava di bandire Gollum (il suo lato malvagio).
  • Il silenzio degli innocenti: la prigionia di Claire nella buca del Tempio è simile alla scena in cui Catherine Martin è costretta a cospargersi la pelle di lozione.
  • Mezzaluna: Nadia indossa un medaglione con questo simbolo dell'Islam.

Tecniche di narrazione Modifica

  • A Sayid viene chiesto da Dogen di uccidere l'Uomo in nero trafiggendolo nel petto con un pugnale (lo stesso modo in cui Ben uccise Jacob) ma l'Uomo in nero non muore a seguito dell'aggressione.
  • Tutti gli abitanti del Tempio rimasti vengono uccisi dall'Uomo in nero.
  • Sayid dice ad Omer di Non sono più quell'uomo.
  • Omer dice a Sayid che c'è ben poca avventura nell'attività del lavasecco, ma le sue relazioni di affari creano la trama della realtà parallela.
  • Dogen viene affogato nella piscina da Sayid come Sayid fu tenuto sotto l'acqua della piscina fino a morire.
    • Sia Dogen che Lennon sono stati uccisi in una sorgente che ha proprietà curative.
  • Dogen fu portato sull'Isola in seguito ad un patto fatto con Jacob, consistente nel salvare la vita di suo figlio in cambio della sua separazione dal ragazzo per sempre. Juliet rimase sull'isola a seguito di un patto simile stretto con Ben Linus, secondo il quale Jacob avrebbe curato il cancro recidivo della sorella, che prima era guarita, se lei fosse rimasta sull'isola per continuare le sue ricerche sulla fertilità, motivo per cui era stata inizialmente portata sull'isola.
  • Kate cerca Claire per tutta l'isola ma se fosse rimasta al Tempio, Claire sarebbe andata direttamente da lei.
  • In entrambe le linee temporali a Sayid viene chiesto di uccidere qualcuno. Nella linea temporale parallela rifiuta, ma è costretto a farlo, mentre sull'isola accetta ma non è in grado di farlo.
  • Sayid sceglie di credere che è stato ingannato al tempio (da Dogen) e nella timline parallela (da Keamy). Finisce per uccidere entrambi.
  • Sayid ha uno scontro con Keamy sull'isola. Nel Tempio ne ha un altro con Dogen. In questo episodio, li uccide entrambi.
  • Dogen chiede a Sayid di uccidere un uomo per dimostrare che c'è ancora del buono nella sua anima.
  • Quando Dogen spiega la bilancia a Sayid, tiene le mani rivolte verso l'altro. Una per rappresentare il Bene, l'altra per rappresentare il Male. Dogen indossa un guanto nero nella mano del Male, mentre la mano del Bene rimane bianca.
  • Al calar della notte l'Uomo in nero ha guadagnato vantaggio e ribaltato il potere a suo favore.
  • Sayid chiede all'Uomo in nero cosa fosse.
  • Omar viene accidentalmente ucciso da un amico in entrambe le linee temporali. Nella linea temporale originale, Keamy lancia in maniera non intenzionale una granata verso Omar che rimane ucciso. Nella linea temporale parallela, Omar viene colpito da una pallottola di uno degli scagnozzi di Keamy, che stava mirando a Sayid.
  • Nel flashsideway, Sayid non poteva stare con Nadia a causa del suo senso di colpa per essere una persona cattiva. Di ritorno sull'isola, Sayid uccide Dogen in adempimento al suo patto con l'uomo in nero per stare di nuovo con Nadia.
  • Kate cerca Claire per salvarla dall'Uomo in nero solamente per essere salvata.

Analisi della storia Modifica

  • Sayid uccide gli uomini nella cucina del ristorante non solo per salvare se stesso, ma anche per proteggere suo fratello da ulteriori punizioni per i ritardi nel pagamento.
  • Sayid lotta con Dogen dopo aver cercato di ottenere risposte circa le torture subite. Sayid in seguito uccide Dogen e Lennon nella Piscina.
  • Nella linea temporale parallela, Nadia è sposata con il fratello di Sayid, Omer.

Connessione tra gli episodi Modifica

Riferimenti ad altri episodi Modifica

Allusioni ad altri episodi Modifica

  • Sayid porta con sé una fotografia di Nadia nella linea temporale parallela. (Solitudine) (Il bene superiore)
  • Claire canta Catch a Falling Star, che aveva chiesto essere cantata agli Stewarts per suo figlio, il cellulare nella nursery suona la stessa melodia e Kate la canta ad Aaron mentre lo cresce. (Un figlio) (Maternità) (Quel che è stato è stato)
  • L'Uomo in Nero chiede a Sayid cosa farebbe se potesse in risposta ad una speranza impossibile. Rispecchia quello che Desmond chiese a Jack riguardo all'intervento spinale di Sarah. (Uomo di scienza, uomo di fede)
  • L'Uomo in Nero promette a Sayid qualsiasi cosa possa immaginare, come Ben aveva assicurato a Locke di avere una grandissima scatola che avrebbe potuto portargli qualsiasi cosa avesse desiderato. (L'uomo di Tallahassee)
  • La storia di Dogen su come Jacob avrebbe salvato la vita di suo figlio se fosse andato sull'isola è simile a quando Ben aveva promesso a Juliet che Jacob avrebbe guarito sua sorella se lei fosse rimasta sull'isola. (Una di noi)
  • Dogen afferma che l'Uomo in Nero vuole uccidere ogni essere vivente sull'isola, frase che ricorda quanto detto da Ben: "Se cerchi di contattare la sua barca, ogni singola persona viva sull'Isola sarà uccisa". (Attraverso lo Specchio)
    • Ricorda anche quanto Richard disse a Sawyer su come l'Uomo in Nero volesse tutti morti. (Il sostituto)
  • Keamy e Omar, che lavoravano assieme come mercenari per Widmore nella linea temporale originale, lavorano assieme come criminali nella linea temporale alternativa. (L'altra donna)
  • Nella linea temporale parallela Nadia è sposata con il fratello di Sayid, Omer. Omer viene mostrato da bambino nel flashback di Sayid. (Lui è il nostro 'te')
  • Si presume che Sayid debba uccidere l'Uomo in Nero colpendolo al petto con un pugnale; Ben ha ucciso Jacob nello stesso modo. (L'incidente, prima e seconda parte)
  • Dogen è visto mentre tiene in mano la palla da baseball che Jack gli aveva chiesto in precedenza. (Quello che fa Kate)

Domande senza risposta Modifica

Domande senza risposta
  1. Non rispondere alla domande in questa pagina.
  2. Mantieni le domande aperte e neutrali: non suggerire già nelle tue parole la risposta.
Per le teorie su queste domande, vedi: Tramonto/Theories
  • Perché Sayid non è riuscito a infliggere danni all'Uomo in Nero?
  • In che modo la vita di Dogen preveniva all'Uomo in Nero di oltrepassare la cenere?
  • In che modo la morte di Dogen ha permesso all'uomo in nero di entrare nel tempio?


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-NC-ND a meno che non sia diversamente specificato.